Dans la presse italienne...

Publié le par Fanny et Mathilde.

Aujourd'hui, visite de Cremona, rencontre avec les journalistes locaux, voici un article qui paraitra dans quelques jours...

 
Sono partite lunedì 21 settembre alle ore 12,00 dalla vetta del Mont Ventoux in Provenza direzione Torino sulla Via Domitia e poi sulla Via Francigena sentieri dal passato mitico che hanno visto generazioni di pellegrini, mercanti, soldati e viaggiatori. Due giovani francesi hanno deciso d’intraprendere un progetto temerario ed affascinante: un periplo del continente della durata di un anno per incontrare e conoscere i popoli europei. Fanny Truilhé, 23 anni di Orange e Mathilde Gibelin, 21 anni di Nimes hanno la volontà e la determinazione di chi ha le idee chiare: "Vogliamo scoprire la realtà europea. Per noi, questa entità non è solo finanziaria. Vogliamo conoscere un'Europa più vera, meno basata sull'economia e più sulle persone che la compongono, parlare di ciò che ci unisce, dell'Europa dei popoli." Fanny è studentessa di architettura, Mathilde ha conseguito una laurea in storia, hanno deciso di prendersi un anno sabbatico. Si conoscono da quando avevano 9 anni e marciavano insieme negli scouts. Abituate ad indossare lo zaino, hanno testato con successo le loro attrezzature con un'escursione di una settimana lo scorso luglio nel Paese Basco. Partono sicure anche se sanno che, una volta fatti i loro 20 Km giornalieri, dormiranno nella loro tenda o presso le persone che incontreranno se sarà possibile. Il viaggio delle due coraggiose ragazze francesi, sostenuto dal punto di vista economico da diverse organizzazioni - tra cui il Progetto europeo “Jeunesse en Action” (la versione italiana "Gioventù in azione 2007 - 2013" programma comunitario europeo promuove progetti europei di mobilità giovanile internazionale di gruppo e individuale attraverso gli scambi e le attività di volontariato all'estero, l'apprendimento interculturale e le iniziative dei giovani di età compresa tra i 13 e i 30 anni. Vedi http://www.gioventuinazione.it/ ) , gli Scouts, la Maison de l’Europe de Nimes et sa Region – le porterà a Roma sulla via Francigena, per proseguire sulla via Micaelica verso Bari. Da qui si imbarcheranno per Patrasso in Grecia dove dovrebbero arrivare verso il 25 novembre. Nel Peloponneso riprenderanno il cammino con alcuni passaggi necessari: Olympia, Sparta, Micene, Epidauro e Atene. Saranno a Delfi per il periodo del  Natale che trascorreranno con alcuni amici che le sosterranno per riprendere il viaggio. In cammino fino a Salonicco faranno in treno solo l'attraversamento della Bulgaria e Romania "Ci hanno detto che quei paesi possono essere molto pericolosi per due ragazze sole." Da Budapest riprenderà il cammino verso Bratislava, Vienna, Praga, Berlino (arrivo previsto il 1 marzo 2010), e la Danimarca. Da qui in volo fino ad Edimburgo, Glasgow e l’imbarco a Larne per Belfast. In Irlanda a piedi da Belfast, Dublino (arrivo previsto il 1 maggio 2010) e Cork dove si imbarcheranno per arrivare in Bretagna a Roscoff. Da qui a piedi verso Angers (arrivo previsto il 21 giugno 2010), Touraine e poi in diagonale a Aumont Aubrac. Qui finirà il viaggio di dieci mesi e quasi 6.000 Km che porterà le due ragazze nelle diverse aree di civiltà - latina, greca, slava, germanica e celtica - della nostra Europa. Ad Aumont Aubrac il 21 di luglio ci sarà un lungo campo scouts dove le due ragazze, dirigenti nazionali dell’organizzazione, sono attese dai loro giovani esploratori. "Questo viaggio è anche l'idea del sogno, vogliamo far comprendere ai bambini che esso può essere realizzato nel corso della nostra vita" dicono. Desiderano arrivare nel luglio 2010 al campo scouts "per i bambini che ci aspettano" felici e... non troppo stanche! Il 3 di ottobre le nostre amiche sono arrivate a Torino e il 9 ottobre visiteranno Cremona. Se volete contattarle per dare una mano per la logistica o ospitarle durante il loro cammino:

E-mail: tourdeurope@hotmail.fr - Potete seguire il loro diario di viaggio nel loro blog: http://tourdeurope.over-blog.com/  


 
 





Pour être informé des derniers articles, inscrivez vous :

Commenter cet article

France 29/10/2009 15:33


Je ne parle pas cette langue!!!!!


Madeleine 15/10/2009 14:32


Vous êtes belles, vous envoyez du steack grave... Alors non on ne parle pas Italien, mais les photos parlent d'elles mêmes. Assise sur mon banc de cours, écoutant vaguement un cours de
communication institutionnelle, je m'évade quelques minutes en pensant à vous. Tous les jours sur votre blog j'attend impaciement de vos nouvelles. je vous envie. Quelle Aventure. Merci de nous
sortir de notre quotidien, de nos soucis de parisiens!
Je vous embrasse bien fort, tenez nous au courant! BISOUS les miss Europe!


raymond ferrand 10/10/2009 17:02


ma! no comprenno! bises tout de même